Nutrizione in età pediatrica

L’alimentazione nel bambino e nell’adolescente riveste enorme importanza per lo stato di salute, l’accrescimento e lo sviluppo psico-fisico.

In particolare le scelte nutrizionali nei primi 1000 giorni di vita del bambino, ossia dal concepimento fino al secondo anno (senza escludere l’importanza dello stile alimentare della madre, ma anche del padre, prima del concepimento), sono fondamentali e determinanti per la sua salute futura e il suo benessere in età adulta.

Questo periodo si è dimostrato essere infatti il più importante di tutta la vita dell’uomo per quanto riguarda la salute fisica, psichica, mentale e per la prevenzione delle malattie cronico-degenerative (obesità, sindrome metabolica, patologie neurodegenerative, malattie cardiovascolari e tumorali, diabete ecc.) e il comportamento nutrizionale rientra a pieno titolo tra gli aspetti determinanti.

Spesso però il momento del pasto risulta essere una vera sfida per i genitori: bambini inappetenti o mangioni, bimbi eccessivamente golosi o che rifiutano particolari gruppi alimentari, bambini con patologie o disturbi più o meno importanti e genitori con idee confuse circa la migliore alimentazione da seguire.

L’educazione comincia dalla nascita
- M. Montessori

L’intervento di un professionista della nutrizione può essere quindi di grande aiuto in questi e molti altri casi:

  • educazione alimentare
  • svezzamento fisiologico a base vegetale
  • allergie e intolleranze alimentari
  • celiachia o forme di ipersensibilità al glutine
  • sovrappeso e obesità
  • diabete
  • disordini della motilità gastro-intestinale
  • disturbi della condotta alimentare (selettività, avversione verso alcuni cibi)
  • scelta vegetariana
  • ADHD (disturbo da deficit di attenzione e iperattività)
  • disturbo autistico
CONTATTI

Disponibilità
On-line in Skype - Zoom - Whatsapp
In sede in Via Rossini 18/b - 22063 - Cantù